Archivi tag: GESENU

Progetto LIFE12 EMaRES sui rifiuti: le nuove tecnologie per incrementarne il riciclaggio e la sostenibilità ambientale

Mercoledì 5 febbraio, ore 11, presso la Sala del Consiglio Comunale di Magione, nell’ambito del progetto LIFE12 EMaRES, è promosso dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università di Perugia, dalla Regione Umbria, GESENU, TSA e dal Comune di Magione un incontro sul tema “Riduciamo l’entropia”. Continua la lettura di Progetto LIFE12 EMaRES sui rifiuti: le nuove tecnologie per incrementarne il riciclaggio e la sostenibilità ambientale

Toxic Europe

“Toxic Europe” è il vincitore del “Best International Organised Crime Report Award 2011” (BIOCR) ed era uno dei quattro progetti di documentario selezionati e co-prodotti da FLARE network, Associazione Ilaria Alpi e Novaya Gazeta per il concorso “BIOCR”. E’ inoltre stato co-prodotto dal quotidiano online dailyblog.it (oggi Abruzzonews.it) e dall’Associazione di Giornalismo Investigativo (AGI). Continua la lettura di Toxic Europe

Arrestato il Socio di GESENU Manlio Cerroni

LOGO_GESENU_COL-orizz“Manlio Cerroni, 87 anni, presidente della Sorain-Cecchini che detiene il 55% della perugina Gesenu, è stato arrestato oggi, su richiesta della procura di Roma, insieme ad altre sei persone: le accuse, a vario titolo, sono associazione per delinquere, traffico di rifiuti, frode in pubbliche forniture, truffa e falso ideologico.”

per saperne di  più:

Umbria24.it – Rifiuti, arrestato il socio di Gesenu Manlio Cerroni e altre sei persone. Lo chiamavano «il Supremo»

L’Espresso – Traffico rifiuti, Cerroni in manette era il re delle discariche del Lazio

L’Espresso – Manlio Cerroni e Il sistema dei rifiuti

www.gesenu.it

Scheda informativa su G.E.S.T.

Il servizio di Igiene Urbana in tutti i 24 Comuni del nostro Ambito territoriale integrato (ATI n.2), dal gennaio 2010 non è più affidato separatamente alle singole società che tutti siamo abituati a conoscere ma è disciplinato da un solo Contratto di servizio, stipulato con G.E.S.T. s.r.l (il consorzio che raggruppa le imprese Gesenu + Ecocave + Sia + Tsa).

GEST è diventata così la nuova “affidataria”, anche se in ogni comune il servizio continua ad essere curato da una delle 4 società consorziate. ‎

Sede Legale: Via della Molinella 7, Ponte Rio – Perugia [sede anche di GESENU]

Logo di GEST s.r.l.Capitale sociale: €100.000 così ripartiti:

  • 70% – GESENU S.p.A.
  • 6% – Ecocave S.r.l.
  • 6% – Società Igiene Ambientale (S.I.A.) S.p.A.
  • 18% – Trasimeno Servizi Aziendali (T.S.A.) S.p.A.

Amministratore Unico: Ing. Giuseppe Sassaroli, il Direttore Generale della GESENU S.p.A.; è anche Amministratore Delegato nelle aziende consociate SIA e TSA.

La società capofila GESENU è una società per azioni a capitale misto privato-pubblico fondata nel 1980 tra il Comune di Perugia (45%) ed il Gruppo Sorain Cecchini (55%) dell’avv. Manlio Cerroni (il re di Malagrotta – Roma), con interessi e consociate in tutta Italia e all’estero.

 

Fonti:
GEST S.r.l.
GESENU S.p.A.
ATI n. 2 dell’Umbria
Comune di Perugia

Scheda informativa su A.T.I. n. 2

L’Ambito Territoriale Integrato (ATI) è una forma speciale di cooperazione tra gli enti locali, avente personalità giuridica, autonomia regolamentare, organizzativa e di bilancio. Svolge le funzioni di Autorità d’Ambito per quanto riguarda il ciclo idrico integrato e la gestione dei rifiuti. La Regione Umbria è attualmente divisa in 4 ATI, che però verranno a breve riunificati in un unico Ambito (AURI).

ATI n. 2 - Sistema impiantistico
ATI n. 2 – Sistema impiantistico [fonte: http://www.ati2umbria.it/]

L’ATI 2 comprende i territori dei 24 Comuni seguenti: Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica.

Il Presidente dell’ATI 2 è il sindaco di Perugia, Wladimiro Boccali.
L’Assemblea di Ambito, composta dai Sindaci dei 24 Comuni, rappresenta l’organo di governo dell’ATI.
I membri degli Organi politici e amministrativi dell’ATI 2 non percepiscono alcun compenso né rimborso spese.

È da precisare che, per la legge regionale n.11 del 2009, la Regione continua ad esercitare le funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo sulla gestione del ciclo dei rifiuti e promuove il coordinamento tra gli ATI.
Ai Comuni invece spetta soprattutto di controllare il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini nel proprio territorio e garantire l’efficacia della raccolta e della pulizia degli spazi urbani.

 

Fonti:
ATI n. 2 dell’Umbria
GEST S.r.l.
GESENU S.p.A.