Sistema impiantistico ATI2

Scheda informativa su A.T.I. n. 2

L’Ambito Territoriale Integrato (ATI) è una forma speciale di cooperazione tra gli enti locali, avente personalità giuridica, autonomia regolamentare, organizzativa e di bilancio. Svolge le funzioni di Autorità d’Ambito per quanto riguarda il ciclo idrico integrato e la gestione dei rifiuti. La Regione Umbria è attualmente divisa in 4 ATI, che però verranno a breve riunificati in un unico Ambito (AURI).

ATI n. 2 - Sistema impiantistico
ATI n. 2 – Sistema impiantistico [fonte: http://www.ati2umbria.it/]

L’ATI 2 comprende i territori dei 24 Comuni seguenti: Assisi, Bastia Umbra, Bettona, Cannara, Castiglione del Lago, Città della Pieve, Collazzone, Corciano, Deruta, Fratta Todina, Magione, Marsciano, Massa Martana, Monte Castello di Vibio, Paciano, Panicale, Passignano sul Trasimeno, Perugia, Piegaro, San Venanzo, Todi, Torgiano, Tuoro sul Trasimeno, Valfabbrica.

Il Presidente dell’ATI 2 è il sindaco di Perugia, Wladimiro Boccali.
L’Assemblea di Ambito, composta dai Sindaci dei 24 Comuni, rappresenta l’organo di governo dell’ATI.
I membri degli Organi politici e amministrativi dell’ATI 2 non percepiscono alcun compenso né rimborso spese.

È da precisare che, per la legge regionale n.11 del 2009, la Regione continua ad esercitare le funzioni di programmazione, indirizzo, coordinamento e controllo sulla gestione del ciclo dei rifiuti e promuove il coordinamento tra gli ATI.
Ai Comuni invece spetta soprattutto di controllare il corretto conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini nel proprio territorio e garantire l’efficacia della raccolta e della pulizia degli spazi urbani.

 

Fonti:
ATI n. 2 dell’Umbria
GEST S.r.l.
GESENU S.p.A.