Domanda dell’Osservatorio Borgogiglione ai candidati sindaco

Di impegni per la tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini si parla poco in questo periodo pre­-elettorale, purtroppo, e non sempre sulla base dei fatti.
L’Osservatorio Borgogiglione, preoccupato per quanto sta succedendo nell’area a nord di Perugia, vedi volantino, rivolge una domanda ai candidati sindaco.
Ci piacerebbe avere delle risposte, da pubblicare anche sul sito dell’Osservatorio.
Lucio Pala, presidente dell’Osservatorio Borgogiglione

Parliamo dell’area intercomunale a nord di Perugia, tra il Tezio e il Trasimeno, in grave
sofferenza e prossima oramai all’emergenza ambientale.

Dopo l’ampliamento della discarica di Borgogiglione, messa al servizio dell’intera Provincia, ed i numerosi e gravi problemi connessi, ora il Comune di Perugia sta procedendo senza tanto clamore ad approvare l’ampliamento della cava di Monte Petroso, poco distante (2 milioni 800 mila mc. da estrarre per 20 anni), con un incredibile via vai di camion giornalieri su una stradella confinante con la Villa Colle del Cardinale sottoposta a rigida tutela paesaggistica.

Aldilà delle belle parole, QUALE È L’IDEA DI CURA DEL TERRITORIO DEI NOSTRI CANDIDATI A SINDACO? Intendono rivedere la politica di gestione dei rifiuti e avviare una strategia RifiutiZero?
Come pensano di tutelare la salute ed il benessere dei residenti in questa zona?
Ed infine, si può conciliare “un utilizzo virtuoso del patrimonio ambientale per rilanciare un nuovo e più sostenibile sviluppo del nostro territorio” con questi sfregi del territorio?

[Il testo sopra riportato è stato inviato a tutti i candidati sindaco, ed è anche scaricabile a questo indirizzo.]

Un pensiero su “Domanda dell’Osservatorio Borgogiglione ai candidati sindaco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *