Umbria/rifiuti: Felici (Corciano), ridurre conferimenti in discarica

(ASCA) – Corciano (Pg), 16 ott – ”E’ un atto essenziale per proseguire il lavoro dell’amministrazione ed affrontare razionalmente la questione rifiuti. La gestione del ciclo dei rifiuti ha bisogno di un salto di qualita’, evitando di proseguire per inerzia, mentre l’obiettivo e’ ridurre le quantita’ di rifiuti da smaltire in discarica fino ad arrivare alla loro definitiva eliminazione”.

Cosi’ Giuseppe Felici, assessore all’Ambiente e Qualita’ della vita urbana del Comune di Corciano ha commentato l’approvazione da parte della Giunta, su sua proposta, di un atto di indirizzo politico in tema di rifiuti urbani che si propone l’avvio di un percorso virtuoso ed anche la diffusione di una maggiore consapevolezza delle problematiche ambientali.

Prima che la parola passi al Consiglio comunale, l’assessore evidenzia che l’iniziativa s’incardina nelle direttrici del protocollo ”Rifiuti Zero”, orientato principalmente a far rientrare il ciclo produzione-consumo all’interno dei limiti delle risorse del pianeta, a rispettare gli indirizzi della Carta di Ottawa del 1986 e ad assicurare l’informazione continua e trasparente in materia di ambiente e riduzione della produzione dei rifiuti, rispetto alla produzione del 2000, del 20% al 2020 e del 50% al 2050.

Le modalita’ attraverso cui il Comune di Corciano intende perseguire questo percorso di crescita culturale si fondano sulla ricerca del dialogo e della sinergia tra i diversi livelli istituzionali e ambiti d’intervento operanti per la gestione integrata del ciclo dei rifiuti, con la partecipazione ed il concorso di cittadini, operatori economici e le loro associazioni di categoria, nonche’ di portatori di interessi collettivi ed altre istituzioni, organizzazioni, enti, associazioni a diverso titolo interessate. I filoni operativi, a loro volta distinti in azioni concrete e dettagliati nella delibera si articolano nel rispettare i principi di precauzione e prevenzione; ridurre la produzione dei rifiuti; recuperare materia e prodotto; ridurre lo smaltimento.

Nella consapevolezza della necessita’ di divulgazione e confronto, la Giunta organizzera’ incontri per la cittadinanza, tavoli di lavoro ed eventi per favorire la conoscenza ed anche la formulazione di proposte e progetti concreti, da concertare con l’Amministrazione.

pg/mpd

16 Ottobre 2013 – 14:13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.