Ci serve il vostro aiuto contro la distruzione dell’area nord di Perugia. Anche economico

L’area nord di Perugia è ancora sotto attacco: la discarica di Borgo Giglione e la cava di Monte Petroso sono ancora in attività e a breve i nostri amministratori, finora elusivi, ne approveranno gli ampliamenti.

Su quello della cava il Comune di Perugia, dopo aver tentato invano di scaricare le proprie responsabilità sul governo, esita a comunicare una decisione chiara.
Riguardo la discarica, la TSA S.p.A. si è portata avanti col lavoro richiedendo alla Regione Umbria di far passare definitivamente i camion della monnezza sulla strada della Villa del Colle del Cardinale, aggirando così i numerosi vincoli a tutela di un’area di particolare pregio per l’Umbria.

L’Osservatorio Borgogiglione si è da tempo attivato per fermare – anche con azioni legali – questa politica di distruzione, ma servono l’aiuto ed il sostegno di molti.
La lotta, per essere efficace, richiede impegno ed ha dei costi.
Per questo chiediamo a tutti voi di partecipare e di contribuire economicamente alle nostre attività per proteggere l’Umbria da progetti che mirano solo al profitto di pochi contro il benessere di chi vive la bellezza di un territorio ancora non del tutto compromesso.

Un bonifico, anche di pochi euro, può permetterci di non fermare le nostre battaglie avviate a difesa del bene comune:
Intestazione: Osservatorio Borgogiglione
IBAN: IT47Y0359901899050188531352

È importante anche firmare l’appello su Change.org: Tuteliamo l’area nord di Perugia: no all’ampliamento della cava e della discarica!

Documenti collegati

Osservatorio Borgogiglione, 21/08/2015, La voce del padrone.
Osservatorio Borgogiglione, 22/05/2015, Ambiente, paesaggio e beni culturali sono priorità in Umbria? Appello per l’area nord di Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.