Archivi categoria: Documenti

Documenti relativi alle nostre attività.

LAUDATO SII – CARNEVALE di MANTIGNANA 2019

Il carro allestito dall’Osservatorio Borgogiglione, intitolato LAUDATO SII, è un atto d’amore per nostra madre Terra e allo stesso tempo un grido di dolore per il territorio, con le sue bellezze naturali e storico-artistiche, sfregiato da iniziative sciagurate come la discarica di Borgogiglione e la cava di Monte Petroso e con la prospettiva di diventare la pattumiera di Perugia e dell’intera Regione. Rappresenta in piccolo i problemi drammatici che la Terra sta vivendo.

Chiediamo ai nostri amministratori comunali e regionali, rappresentati sul carro guidato dai Gestori del servizio rifiuti, a fianco alla piovra, di rivedere le loro priorità, non favorendo sempre il business dei produttori di danno ma rispettando l’ambiente per lasciare alle nuove generazioni un mondo vivibile.

COMUNICATO SULL’ASSEMBLEA – CIRCOLO MAESTRELLO (PG) DOMENICA 10 FEBBRAIO 2019

COMUNICATO SULL’ASSEMBLEA PUBBLICA – CIRCOLO DI MAESTRELLO (PG), DOMENICA 10 FEBBRAIO.

L’Osservatorio Borgogiglione non si arrende e contesta la decisione calata dall’alto di riaprire in fretta e furia la discarica, nonostante le raccomandazioni alla CAUTELA e a dare priorità alla MESSA IN SICUREZZA, dei diversi geologi chiamati a verificare la situazione di INSTABILITÀ dell’impianto .

L’assemblea pubblica che si è svolta ieri pomeriggio al Circolo di Maestrello (PG), molto partecipata, ha messo sotto accusa la fallimentare gestione dei rifiuti a Perugia e in Umbria, tesa a garantire profitti alle imprese “partecipate” e a non scomodare gli amministratori e i cittadini più pigri ed egoisti. NESSUN PROGRESSO SIGNIFICATIVO IN QUESTI ULTIMI 5 ANNI SULLA PREVENZIONE/RIDUZIONE DEI RIFIUTI, come verificato dal Rapporto ARPA per il 2017 e ammesso dalla stessa Gesenu con il Piano finanziario 2019. Per questo, alle discariche non si può rinunciare, né oggi né domani, salvo entrare in fibrillazione per “presunte” emergenze e “minacciati” aumenti tariffari.

Quest’area nord di Perugia, alle pendici del monte Tezio, un territorio di pregio dal punto di vista ambientale e storico artistico con al centro il complesso rinascimentale della Villa del Cardinale, con il beneplacito dell’amministrazione comunale sembra ormai destinata a diventare LA PATTUMIERA DI PERUGIA E DELL’UMBRIA: dopo la discarica (di cui già si prefigura l’ampliamento) e la nuova autorizzazione alla vicina cava di inerti, adesso si prospetta anche la ristrutturazione e il rilancio di una mega-porcilaia accanto alla chiesa di S.G.Prugneto, già bersaglio delle proteste e lotte dei cittadini nel decennio scorso.

NOI INDICHIAMO LA LUNA, LORO GUARDANO IL DITO!

L’intervento conclusivo del Vicesindaco di Perugia Barelli ha confermato l’amara sensazione del mancato ascolto tra cittadini ed amministratori e della scelta di glissare sui punti nodali: Una situazione disastrosa ereditata dal passato… Le gravi insufficienze impiantistiche non si risolvono in un giorno… A seguito dell’inchiesta “Spazzatura d’oro” abbiamo rinnovato i vertici aziendali di nomina del Comune… Stiamo producendo uno sforzo notevole anche in termini finanziari per la raccolta differenziata a partire dal Centro storico e ora per estendere la modalità del “porta a porta” a tutto il Comune, propedeutica all’introduzione della tariffa puntuale… I risultati della raccolta differenziata ci portano in vetta alle città italiane capoluogo di Regione… Noi non dimentichiamo queste frazioni: abbiamo rimesso a posto la strada e i marciapiedi, e domani inauguriamo la scuola primaria…

Le proposte dell’Osservatorio, precisate e arricchite dal dibattito, verranno ora portate all’attenzione dell’Assessore Regionale all’Ambiente Cecchini:

1. Chiudere la discarica senza aspettare di arrivare al completamento, viste le condizioni di rischio in cui si trova, e comunque vincolare i conferimenti oggi autorizzati all’effettiva realizzazione dei lavori di messa in sicurezza. A Perugia ci siamo dimenticati il vecchio adagio: TU DARE MONETA, TU VEDERE CAMMELLO!

2. Chiarezza sui costi dei lavori e su chi dovrà pagarli, ma anche sulle responsabilità politiche e inadempienze che hanno portato alla malagestione e ai danni oggi sotto gli occhi di tutti.

3. Impegno prioritario per la PREVENZIONE/RIDUZIONE dei rifiuti. Subito un progetto sperimentale per IL COMPOSTAGGIO DOMESTICO E DI COMUNITÀ, che coinvolga alcune imprese agricole del territorio per l’utilizzo del fertilizzante naturale prodotto dagli scarti, con la supervisione scientifica dell’ARPA.

4. UN PIANO DI CARATTERIZZAZIONE AMBIENTALE, guidato dall’ARPA e con periodici AUDIT civici, in vista dell’istituzione di un ECODISTRETTO che valorizzi il territorio secondo i principi dell’Economia Circolare.

L’Osservatorio Borgogiglione

ARRIVA L’OMBRELLO!

ARRIVA L’OMBRELLO!

Rendiamo pubblico il DOCUMENTO ISTRUTTORIO dell’AURI sulla Richiesta del Gestore del Servizio Gest Srl in ordine alla Revisione Tariffaria CTS e CTR Anno 2017.

Ci rendiamo conto che l’argomento è complesso e il documento può risultare di difficile comprensione per i non addetti ai lavori. Per questo abbiamo evidenziato alcuni punti più importanti.

Si tratta del perché degli aumenti della Tariffa Rifiuti (TARI) che, se la proposta verrà accettata dai Sindaci, a breve i cittadini si troveranno in bolletta – in stretta relazione con la (mala) gestione del servizio pubblico in Umbria, finita addirittura sotto inchiesta della Magistratura, e l’arresto degli impianti di Pietramelina e Borgogiglione.

Proponiamo un dibattito pubblico in piena trasparenza.

L’Osservatorio Borgogiglione

RICHIESTA-DEL-GESTORE tariffe 2017 evidenziato-1