L’Osservatorio Borgogiglione sostiene la Proposta di legge di iniziativa popolare, promossa dall’ISDE Umbria

L’Osservatorio Borgogiglione sostiene la Proposta di legge di iniziativa popolare, promossa dall’ISDE Umbria, per modificazioni alla legge regionale n.18/2012 (Ordinamento del Servizio sanitario regionale).

La legge attualmente in vigore definisce un complesso di norme che non conferisce alla popolazione gli strumenti necessari per far sì che i suoi bisogni di salute e di assistenza trovino una effettiva risposta nelle attività del distretto e degli altri livelli in cui è articolato il Servizio Sanitario
Regionale umbro, per la mancanza di precisi indirizzi normativi in riferimento soprattutto al ruolo del distretto e della medicina territoriale.

In particolare si riscontrano carenze in relazione alla:
– centralità del DISTRETTO nella programmazione e nella verifica del complesso delle attività svolte dal SSR per tutelare la salute dei cittadini e per rispondere ai loro bisogni di salute e di assistenza;
– possibilità per i cittadini di PARTECIPARE dal livello distrettuale alla individuazione delle priorità di intervento ed alla verifica dei risultati;
– attivazione di un sistema di finanziamento in grado di garantire EQUITà NELLA DISTRIBUZIONE DELLE RISORSE tra i diversi territori ed un uso partecipato delle stesse.

Nel complesso, la legge regionale allontana il momento decisionale dai territori e non consente ai cittadini di far valere il diritto di rappresentare adeguatamente i loro problemi di salute e di assistenza ai vari livelli del servizio sanitario regionale, rendendo l’operatività di alcuni servizi, quali il Dipartimento di prevenzione, l’ospedale di territorio, e così via, svincolata dai livelli partecipativi distrettuali e favorendo di fatto la gestione delle risorse a livello centralizzato, con la conseguenza di renderla non trasparente, inaccessibile al momento partecipativo e soprattutto non equa.

La Proposta di legge di iniziativa popolare intende correggere tali storture, modificando tre articoli della legge vigente.

L’Osservatorio ritiene che ciò possa anche favorire la partecipazione civica in materia di monitoraggio e tutela ambientale, e nelle prossime settimane attiverà una raccolta di firme nei diversi comuni del territorio.

Per chi vuole approfondire l’argomento:
Proposta di legge di iniziativa popolare concernente Modificazioni alla legge regionale 12 novembre 2012, n. 18 (Ordinamento del Servizio sanitario regionale)

 

Un pensiero su “L’Osservatorio Borgogiglione sostiene la Proposta di legge di iniziativa popolare, promossa dall’ISDE Umbria”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *